Gagliano aterno

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

REVOCA ORDINANZA DIVIETO UTILIZZO ACQUA POTABILE

Email Stampa PDF

 

 

ORDINANZA SINDACALE n.12/2012

 

IL SINDACO

 

RICHIAMATA la ordinanza n. 17/2011 del 13.12.2011 relativa alla chiusura della fontana in Via Aia Grande per la non potabilità dell’acqua;

 

RICHIAMATA la ordinanza n. 10/2012 del 01.03.2012 relativa al “ divieto assoluto di utilizzo di acqua a scopo potabile fino a quando l’Istituto Superiore della Sanità non effettuerà ulteriori campionamenti ed esprimerà il giudizio di potabilità dell’acqua;

 

VISTA la nota prot. n. 1315 del 07.03.2012, trasmessa a questo Comune dalla SACA SpA di Sulmona ed acquisita agli atti con prot. n. 388 in data 07.03.2012 avente ad oggetto “Non potabilità acqua destinata al consumo umano – Acquedotto Ferriera Comuni di Cocullo, Goriano Sicoli, Gagliano Aterno, Secinaro”, con la quale si comunica che le concentrazioni delle sostanze rinvenute sono giudicate non pericolose per la salute umana e che pertanto i Sindaci dei Comuni interessati (Gagliano Aterno, Secinaro, Goriano Sicoli, Cocullo) possono revocare l’ordinanza di non potabilità;

 

CONSIDERATO altresì che dalla stessa nota si evince che, rispetto alle prime rilevazioni, i valori degli IPA, nelle successive analisi, sono notevolmente diminuiti;   

 

 

ORDINA

 

La revoca della ordinanza n.17/2011 del 13.12.2011 relativa alla “chiusura della fontana in Via Aia Grande per la non potabilità dell’acqua” nonché la revoca della ordinanza n. 10/2012 del 01.03.2012 relativa al “divieto assoluto di utilizzo di acqua a scopo potabile fino a quando l’Istituto Superiore della Sanità non effettuerà ulteriori campionamenti ed esprimerà il giudizio di potabilità dell’acqua”;

 

Avverso la presente ordinanza si potrà produrre ricorso al TAR di L’Aquila entro il sessantesimo giorno dalla sua pubblicazione ovvero entro il centoventesimo giorno in caso di ricorso al Presidente della Repubblica.

 

IL SINDACO

(Mario Di Braccio)

 

Trasparenza, Valutazione e Merito