Gagliano aterno

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Luoghi di interesse CHIESA DI SAN MARTINO

CHIESA DI SAN MARTINO

Email Stampa PDF

Originariamente è stata costruita dalla Contessa Isabella D'acquaviva (Sec.XIV). Poi è stata completata nel secolo XV dalla Contessa Iacovella, che la porto a tre navate. Non sappiamo come era la sua sistemazione interna, dato che la Chiesa fu molto danneggiata dal terremoto del 1703. Nel 1712 fu intrapresa l'opera di ricostruzione, le tre navate furono delimitate tra loro da pilastri, su cui poggiano archi a tutto sesto. Alla base del primo pilastro, verso lXXXX'altare di S. Antonio, furono deposti 13 ducati d'oro. All'incrocio tra la navata centrale e il transetto, eleva l'ampia cupola con la lanterna.Si notano sculture, di cui è notevole una Madonna con bambino, in pietra, del sec.X-XI, e affreschi sulla volta dell'abside, alcuni dei quali sono della scuola di Giotto. Grandioso e sventante e l'organo barocco.

All'esterno, la facciata, che insieme al campanile, è classificata monumento nazionale, è quadrangolare e tutta in pietra squadrata e levigata. Pregevole è il portale centrale trecentesco a strombatura breve, a destra un altro portale di stile rinascimentale, dove probabilmente era il portale principale quando la chiesa era più piccola e ad una sola navata e in alto, al centro della facciata, un bellissimo rosone, pure rinascimentale, con decorazioni molto elaborate.

Attualmente, a causa del sisma del 06/04/2009, la Chiesa di San Martino è inagibile.

 

Trasparenza, Valutazione e Merito